INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Per il ripieno
350 g di spinaci
150 g di mozzarella di bufala
150 g di ricotta di vacca
150 g di pomodori, pelati
80 g di olive nere
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
3 cucchiai di olio di oliva extra vergine
noce moscata
sale
origano
Per l’impasto
250 g di farina di kamut
80 g di farina bianca
½ cucchiaino di miele
15 g di lievito di birra
1 cucchiaio di olio di oliva extra vergine
sale
PREPARAZIONE
Setacciate le farina di kamut con quella bianca, formate la fontana, mettete al centro l’olio, un pizzico di sale e il lievito sciolto in acqua tiepida col miele. Lavorate la pasta versando in più volte circa 160 ml d’acqua tiepida. Formate una palla, copritela e fatela riposare per un’ora.
Appassite gli spinaci per 5 minuti con poca acqua e una presa di sale. Strizzateli, tritateli e lasciateli insaporire in padella con un cucchiaio d’olio, l’aglio a fettine, il peperoncino e un po’ di noce moscata. Dopo 10 minuti unite la ricotta, mescolate, eliminate il peperoncino e levate dal fuoco.
Tirate una sfoglia spessa 3 mm e del diametro circa di 33 cm; adagiatela su una teglia coperta con carta da forno.
Spennellate la sfoglia con olio, distribuite su una metà gli spinaci mescolati ai pelati tagliuzzati, le olive e la mozzarella a dadini. Versate un filo d’olio e profumate con l’origano. Coprite con l’altra metà della sfoglia e sigillate con cura i bordi premendo con le dita. Spennellate con poco olio e infornate a 220 °C per una ventina di minuti.