latte-di-mandorla-1E’ di colore bianco e assomiglia un po’ al latte vaccino. E’ un latte vegetale a medio apporto calorico. Si pone a metà strada tra quello di riso, più calorico, e quello di soia, un p0′ meno calorico: in genere apporta circa 20-50 kcal per cento grammi, che variano più che altro in base agli ingredienti aggiunti.

PROPRIETA’

Come quasi tutti i tipi di latte vegetale, è composto da buone quantità di grassi, in prevalenza polinsaturi. Nella bevanda, quando vi sia una buona e adeguata quantità di mandorle, spicca la presenza di acidi grassi essenziali, molto utili alla salute presenti anche nell’olio extravergine di oliva. Nella fattispecie, l’acido linoleico delle mandorle protegge la pelle dall’invecchiamento.
Non contiene né glutine né colesterolo. In più, la presenza di una sostanza chiamata amandina aiuta a tenere sotto controllo i livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue, combattendo le lipoproteine a bassa densità considerate colesterolo cattivo.
Le mandorle sono un frutto dalle mille virtù. Contengono buone quantità di preziosi nutrienti, vitamine e sali minerali, tra cui vitamina E, vitamina D e vitamine B6, B1, B2 e B3. E poi sali minerali come selenio, manganese, potassio, magnesio, ferro, zinco, fosforo e calcio.

CONTROINDICAZIONI

Non sono state trovate particolari controindicazioni, se si tiene conto che il latte di mandorle è ricco di zuccheri semplici, di facile e veloce assimilazione. Questa sua caratteristica lo rende un alimento energetico, ma non indicato a chi soffre di diabete mellito di tipo 2. Infine, possiede un tenore proteico simile a quello del latte vaccino, che può essere controindicato nelle diete a basso contenuto di proteine.

Tratto da “Tutti i tipi di latte vegetale” delle edizioni del Punto d’Incontro.
tutti-i-tipi-di-latte-vegetale