Fagioli azukiI reni hanno un ruolo molto importante per la salute e la loro attività principale è quella di eliminare le sostanze tossiche dal nostro organismo. Si occupano in particolare di mantenere l’equilibrio idro-salino nel corpo e di ripulire il sangue dalle sostanze nocive o inutili.
Detossinare i reni da scorie e tossine consente pertanto di rivitalizzare l’intero organismo.

Per depurarsi a tavola occorre stare attenti alle seguenti regole:

  • ridurre il consumo di sale stando attenti a non superare i 5g di cloruro di sodio giornalieri.
  • ridurre il consumo di proteine, non si dovrebbe superare il grammo per chilo di peso corporeo giornaliero.
  • fare attenzione all’eccesso di fosforo, presente in alimenti surgelati, soft drink e formaggi e di acidi urici presenti in pesce e carne, burro, panna e caffè.

Oltre a queste piccole precauzioni si dovrebbe arricchire la propria dieta con frutta e verdura con proprietà drenanti, ad esempio:banane

  • PREZZEMOLO Mettti 5 rametti di prezzemolo in un litro d’acqua. Porta a ebollizione. Filtra e unisci il succo di mezzo limone. Da bere durante il dì per 7 giorni.
  • RADICCHIO Un’insalata di radicchio (100g a persona) prima di cena è un buon detossinante renale
  • BANANA Ricca di potassio, una banana come spuntino, da accompagnare a 3-4 mandorle, sostiene il lavoro dei reni
  • FAGIOLI AZUKI Nella forma ricordano i reni e, tra i legumi, sono i più indicati, anche per aiutarli a eliminare scorie e tossine. Usane 80g da ammollare per 12 ore e lessare
  • PAPAIA Protegge i reni in caso di insufficienza renale. Si può mangiare anche tutti i giorni: 100g al naturale.

Magnesio, potassio, vitamine B, E e K sono fondamentali per stimolare la detossinazione dei reni e proteggerli da disturbi e malattie. Ecco in quali alimenti trovarli:mandorle

  • ZUCCA Fonte di potassio, cuocila al forno (la lessatura fa disperdere il potassio). Consumala 3-4 volte a settimana, 250g a porzione.
  • ZENZERO Bastano un paio di cucchiaini di zenzero grattugiato al giorno, da unire ai tuoi piatti a fine cottura
  • PATATE Da cuocere al vapore (250g a persona) e consumare 3-4 volte a settimana al posto di pane, pasta, riso o simili
  • SEMI DI GIRASOLE Un paio di cucchiai al giorno da unire a insalate, cereali, verdure, oppure da usare come spuntino
  • MANDORLE 5 mandorle e 1 frutto: lo spuntino ideale da consumare a metà mattina o metà pomeriggio
  • ACQUA Per quanto riguarda l’assunzione di acqua, il consiglio è di non esagerare. Bastano 1,5 litri di acqua al dì
  • AGLIO Uno spicchio al dì per insaporire il cibo al posto del sale. Contrasta ipertensione e diabete, che danneggiano i reni

Consumare ogni giorno 2 cucchiai di germe di grano e inserire nella dieta quotidiana almeno tre degli alimenti indicati in questo post fa sì che si abbiano a disposizione tutte le sostanze necessarie per facilitare il lavoro di depurazione dei reni. Per un corretto utilizzo del germe di grano, puoi unirlo a yogurt, zuppe, minestre, oppure a riso e pasta (al posto del formaggio grattugiato) o aggiungerlo a un bicchiere di acqua tiepida o a temperatura ambiente.

Tratto da: rivista Curarsi Mangiando, numero 87, Ottobre 2015

Leggi anche STRETCHING DI RENE E VESCICA per ritrovare la forza attraverso gli stiramenti dei meridiani.