La cistite è un’infezione che colpisce le basse vie urinarie ed è causata da agenti patogeni diversi. E’ spesso correlata a un indebolimento delle difese immunitarie, conseguenza di un periodo di forte stress e di indebolimento psicofisico, che predispone maggiormente l’organismo all’attacco di virus e batteri. I sintomi caratteristici sono dolore, bruciore, sensazione pungente durante la minzione, frequenti stimoli a urinare, urina scura, a volte con la presenza di tracce di sangue. Un’alimentazione corretta può essere di grande aiuto per la prevenzione di questo disturbo.

DA FARE TUTTI I GIORNI

  1. Bere almeno 3 litri d’acqua al giorno: così si favorisce la diuresi e si evita un’eccessiva concentrazione delle urine e il conseguente sviluppo dei microbimore-e-lamponi_gastrite
  2. Consumare spesso cibi depurativi: fra gli ortaggi si consigliano sedano, radicchi, lattuga, broccoli, mele, ananas, mirtilli rossi
  3. Mantenere “pulito” l’intestino con le fibre: in alcuni casi la cistite è favorita dalla stitichezza. E’ opportuno, quindi, aumentare la quantità di fibre nella dieta. Via libera a frutta, verdura e cereali integrali.
  4. Assumere yogurt naturale magro: contiene fermenti che aiutano a contrastare l’alterazione della flora batterica intestinale, spesso alla base della cistite.

I CONSIGLI ALIMENTARI

Un intestino sano rappresenta la prima linea di difesa dai batteri che possono provocare la cistite. In condizioni normali, nell’intestino sono infatti presenti microrganismi che ostacolano la crescita degli altri batteri nocivi, ma in situazioni di stress e affaticamento psicofisico intenso, tali microrganismi si riducono e lasciano il via libera ai batteri dannosi, che arrivano dal colon alle vie urinarie (soprattutto della donna). In tali casi un’alimentazione corretta può “curare” il disturbo e e prevenire fastidiose recidive.

  • Assumere ogni giorno i fermenti salva difese
    Lo yogurt contiene batteri “buoni” che rigenerano la microflora intestinale, importante per la produzione di cellule attive del sistema immunitario. E’ meglio preferire quello biologico al naturale e con il maggior numero di fermenti vivi.
  • Via libera a zucchine, sedano e cetrioli
    Questi ortaggi, fortemente depurativi, non devono mai mancare nella dieta anticistite perché facilitano la diuresi e aiutano l’organismo a eliminare le tossine e i liquidi, il cui eccesso favorisce il moltiplicarsi dei batteri responsabili del disturbo. Altrettanto efficaci per la depurazione dell’organismo son il tè verde e le acqua oligominerali.
  • I mirtilli rossi e blu: validi alleati contro i batteri
    Queste bacche migliorano i processi antiossidativi necessari per contrastare gli effetti dello stress sull’organismo e , allo stesso tempo, sono fra i più efficaci rimedi anti cistite. Per usufruire delle loro proprietà consumane il succo bio: mezzo bicchiere diluito in acqua minerale naturale a colazione.

cistite

Tratto da: Cibi sì e cibi no per ogni disturbo, Riza