Alghe_piattoPROPRIETA’ NUTRITIVE E BENEFICI

Ottime per la salute, le alghe rafforzano il sistema immunitario, rivitalizzando e stimolando l’organismo. Costituiscono eccellenti lassativi naturali, oltre che efficaci metodi per contrastare stanchezza e agenti batterici. E’ interessante constatare che mangiando alghe non si prova mai pesantezza di stomaco o difficoltà di digestione.
Le alghe sono state sottoposte a ricerche mediche, le quali hanno dimostrato che agiscono efficacemente sul metabolismo in generale. Alcune sono antibatteriche, antimicotiche e antivirali, mentre altre eliminano le tossine, producono energia curativa e favoriscono il transito intestinale. L’alga è un alimento elettivo per chi desidera tenere sotto controllo il peso, essendo povera di calorie e di grassi.

Queste verdure di mare presentano un ampio ventaglio di benefici, siano essi per il sistema renale, il livello di colesterolo, il transito intestinale e la riduzione dei rischi legati all’obesità; fanno inoltre miracoli per chi soffre di problemi alle gambe (pesantezza, circolazione sanguigna e dolori).

Le qualità nutritive e terapeutiche di questi vegetali marini ci giungono dall’alto contenuto di proteine, glucidi, amidacei (che agevolano il transito intestinale grazie, tra le cose, alle proprietà mucillaginose), lipidi, sali minerali e oligoelementi.
Occorre sottolineare che le alghe non contengono tutti gli amminoacidi, componenti essenziali delle proteine. Nella composizione del corpo umano ne rientra non meno di una ventina (tra cui per esempio isoleucina, lisina, valina e treonina), che il sistema non è in grado di sintetizzare da sè. E’ pertanto essenziale consumarne quotidianamente, avendo cura di non escludere uova, arachidi, ceci o riso dall’alimentazione.

L’apporto nutrizionale delle alghe varia a seconda della tipologia, ma è interessante sapere che comunque le alghe contengono:
– fino al 50% di glucidi
– fino al 20% di proteine
– meno del 2% di lipidi
– fino al 30% di vitamine e minerali
Un’alga inoltre è composta dal:
– 10% d’acqua
– 70% di materie organiche
– 20% di materie minerali
alghe_secche
I glucidi contenuti nelle alghe non sono assimilabili dall’organismo, il che rende l’alga un alimento elettivo per i diabetici. Alcuni studi francesi hanno dimostrato che i polisaccaridi (tipo di fibre alimentari) presenti in certe alghe favorirebbero un maggior assorbimento intestinale del glucosio. Sempre secondo questo studio, le suddette fibre permetterebbero un miglior transito intestinale, ripristinando pertanto un maggior equilibrio della flora batterica.

Nelle alghe gli oligoelementi, in particolare lo iodio, si trovano in grandissima quantità. Sono inoltre presenti in abbondanza calcio (assimilabile), magnesio, fosforo, sodio, potassio, rame, cobalto, oro, zinco, bromo, vitamina C, vitamine del gruppo B ed enzimi, senza dimenticare che le alghe sono poverissime di calorie.

Le alghe sono in realtà vere e proprie spugne imbevute d’acqua di mare, ragion per cui racchiudono minerali e proprietà uniche che di rado si trovano in un medesimo alimento.
Offrono altresì possibilità medicinali importanti che da qualche anno la scienza tenta di sviluppare. Le ricerche tendono verso la speranza di creare farmaci eventualmente in grado di trattare con successo o di combattere certe malattie, come quelle legate al colesterolo, le malattie del sistema vascolare, i disturbi ormonali, i tumori o l’ipertensione, fonte di numerosi mali.

Il consumo di alghe correggerebbe inoltre certi disturbi legati a stipsi, ipertiroidismo e stanchezza, come pure i problemi di demineralizzazione. Contribuirebbe all’eliminazione dello stress, favorendo un miglioramento della memoria e della concentrazione e una maggior vitalità.
L’apporto di silice da parte delle alghe compie miracoli in chi ha le unghie che si spezzano e i capelli sciupati.

Tratto da: Géraldine Teubner, Alghe
alghe